IL SENTIERO DELLA LIBERTÀ – 8 principi per divenire uomini liberi

Seminario residenziale con Sauro Tronconi

E’ importante ricordare come alcune verità non sono patrimonio di una religione o di una casta. In questo seminario riprenderemo la tradizione buddhista che è patrimonio dell’umanità. Alcune cose espresse da Buddha sono riscontrabili in tradizioni precedenti ed hanno collegamenti anche con la tradizione presocratica. Quello che vogliamo sperimentare in questo seminario è rinnovare le riflessioni e le indicazioni che ci arrivano da quei lontani periodi e svilupparli nella nostra contemporaneità.

Un seminario studiato per dare mezzi pratici ai partecipanti, non facili soluzioni preconfezionate, bensì strumenti duraturi che possano far procedere ognuno attraverso la propria consapevolezza. Per facilitare il percorso ognuno degli otto punti è stato diviso in tre macroaree, per un totale di ventiquattro passaggi. Per ogni passaggio sarà poi interessante, in un secondo tempo, fare osservazioni, a tal scopo sarà dato materiale didattico esplicativo.

I partecipanti riceveranno materiale didattico ed attestato di partecipazione rilasciato da

 Guarda i punti su cui si lavorerà nel seminario: 

 

Consapevolezza del nostro stato di esistenza
Comprensione della sofferenza e delle sue cause
L’ignoranza produce i veleni della mente
Osservare come i veleni della mente producano continui conflitti dentro di noi
Riconoscere il proprio sentiero e interrompere i processi distruttivi
La giusta misura
La fiducia in noi stessi deriva dalle nostre azioni nel mondo
Aprire le porte della liberazione e del libero arbitrio
 



Sauro Tronconi

É scrittore e ricercatore in quel campo che si può definire sviluppo della consapevolezza ed evoluzione interiore dell’essere umano.

La sua esperienza matura in Occidente, dove ha studiato antropologia, psicologia umanistica, bioenergetica, e nell’Oriente delle culture millenarie, ove sperimenta e percepisce l’enorme potenzialità dell’unione della cultura e della filosofia occidentale a quella orientale.

Questa sua ricerca gli consente di concretizzare una metodologia di crescita adatta agli individui del nostro tempo che ha chiamato: Self-Awareness Growing Process , un progetto che ormai da anni coinvolge moltissimi ricercatori in percorsi culturali ed evolutivi.

www.saurotronconi.it


IL SENTIERO DELLA LIBERTÀ

8 principi per divenire uomini liberi


Location del seminario

 

Arrivare a Badia di Sasso è come fare un salto indietro nel tempo, quando i silenzi erano rotti solo dal suono della natura, il vento, il fruscio delle foglie e delle acque, il canto degli uccelli. Il luogo è particolarmente protetto e incastonato in un piccolo altopiano circondato da montagne ed aperto a est.

Dopo aver percorso una lunga stradina immersa nei boschi, con squarci di scenari che si aprono sulla valle sottostante, giungerete in questo Antico Borgo, immerso nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, costruito sui luoghi di un’antica abbazia e patrimonio delle belle arti, ove si privilegiano la qualità del vivere, il silenzio, il buon cibo e la natura.

 

Come arrivare a Badia di Sasso

 

www.badiadisasso.it

La doppia vista 🗓

Percorso del Metodo Self con SAURO TRONCONI:

Il silenzio della spiritualità

quarta serata
lunedì 26 giugno 2017, dalle 20.30 alle 22.30

“La doppia vista”

Avere la doppia vista non significa vederci doppio, semmai vederci molto più chiaro! Per la tradizione per doppia vista si intende la capacità di guardare l’orizzonte ed anche dove si mettono i piedi, di guardare dentro e fuori di sé, di progettare il futuro partendo dalla visione del presente. Chi ha la doppia vista ha una serie di vantaggi, poiché può muoversi nella direzione che sceglie abbattendo una parte significante di variabili. La doppia vista è la freccia a doppia punta, la capacità raddoppiata di presenza l’attività che coinvolge in un flusso continuo le sensazioni/impressioni con le emozioni e la logica.

Centro Espande QuieOra Imola
Tel. 0542.683774

Gourishankar – La meditazione dei Rishi 🗓

Seminario  con Sauro Tronconi
TORINO, domenica 9 luglio  2017,
dalle 9.30 alle 16.00
T. 335312314

Nell’India remota, quando gli asceti si ritiravano nelle foreste e accadevano eventi miracolosi, il popolo accorreva da questi saggi Rishi per trovare a via della liberazione ed anche la più alta spiritualità. Si narra che anche Buddha avesse passato un lungo periodo nella foresta in mezzo agli asceti. Ma le meditazioni Gourishankar sono quelle delle vette più alte, le meditazioni dell’Himalaya ove l’ossigeno è molto rarefatto. Il potere dei Rishi veggenti era quello di praticare queste meditazioni nelle grandi vallate dell’Indo. Un seminario che mira alle vette più alte della coscienza, con meditazioni e respirazioni per liberare il corpo dai veleni e il cuore dall’identificazione.

Questo intenso percorso intende essere, come in quei remoti tempi, diretto e puntuale. Scopriremo come alcune posizioni unite alla respirazione generino immediati cambi di coscienza, sperimenteremo come sia possibile entrare in stati di profondo torpore pur rimanendo centrati e presenti a se stessi.

Il senso non è quello di liberare semplicemente l’essenza dai veleni dell’identificazione, ma di creare condizioni refrattarie utilizzando il materiale che già abbiamo. Torneremo alle origini della quarta via quando la roccia su cui poggiavano le azioni degli uomini era sempre e totalmente la coscienza di essere coscienti.

Quell’antico percorso già frequentato da Siddhārtha Gautama, meglio conosciuto come Gautama Buddha, è ancora fresco e vivo, ci vuole semplicemente il coraggio di permettersi di cambiare se stessi, sino in fondo.

Respiro, anima e coscienza di sé 🗓

Nuovo Percorso del Metodo Self con SAURO TRONCONI:

Il silenzio della spiritualità

quinta serata
lunedì 10 luglio 2017, dalle 20.30 alle 22.30

“Respiro, anima e coscienza di sé”

Il respiro conduce la vita in noi. L’antica idea millenaria del pneuma o del prana, sottolinea qualcosa in più della mera composizione chimica, ci parla di un livello intrinseco di energia che pervade il nostro ambiente e che noi portiamo nel nostro organismo. Moltissime tradizioni e alcune discipline giunte sino a noi indicano nella respirazione un mezzo potente per costruire la propria forza interiore ed alimentare la costruzione esserica. Nella serata praticheremo alcune respirazioni yogiche che lavorano per produrre unità interiore e poi con altre respirazioni cercheremo di convogliare energia e consapevolezza nel nostro presente. Scopo è anche quello di generare conseguenze continuative nel nostro sistema psicofisico.

Centro Espande QuieOra Imola
Tel. 0542.683774

Oltre la grande paura 🗓

OLTRE LA GRANDE PAURA

Ricerca sul fenomeno della morte

Seminario  con Sauro Tronconi
TRIESTE, sabato 15 luglio 2017,
dalle 9.30 alle 16.00
T. 040.575648

 

La paura della morte e la sua inevitabilità sono stati i fenomeni dominanti che hanno permeato tutta l’umanità dalle origini più remote fino ai giorni nostri.
Nell’antichità il fenomeno della morte veniva utilizzato come grande esperienza costruttiva ed in Oriente veniva esplorato scientificamente attraverso lo sperimentare di migliaia di ricercatori.
Col passare del tempo è completamente scomparso il rispetto, il mito e il significato profondo che nell’antichità si esplicava con le cerimonie funebri e nel culto dei morti.
In questa fine secolo data la forte mancanza di punti di riferimento l’uomo moderno tenta disperatamente di rimuovere il fenomeno della morte, ma si trova sempre più impaurito e in uno stato di trance.
Una trance collettiva che al momento inevitabile dell’uomo con la morte ci trova spiazzati e impreparati, snaturando così il profondo significato della vita.
La grande paura della morte viene pertanto frantumata in tante piccole paure che si insinuano nella vita dell’individuo: la paura del buio, del vuoto, dell’aereo, l’ipocondria, la claustrofobia, ecc…
Un meccanismo naturale di protezione si trasforma in una serie di blocchi che spesso impedisce una vita piena e consapevole.
La rimozione sistematica dell’idea di morte della coscienza dell’uomo moderno non aiuta ad eludere i problemi, ma spinge ancora di più nell’inconscio la Grande Paura, allontanandolo ulteriormente dalla piena accettazione della vita.
In questo seminario seguiremo un percorso di osservazione profonda fino alle radici della nostra paura della morte, attraversando ed esplorando le radici culturali occidentali e orientali.
Cercheremo, lavorando sia in gruppo che singolarmente, di sperimentare la visione culturale occidentale della morte attraverso i miti e la filosofia dei Greci, la religione cattolica, la visione scientifica e contemporaneamente approfondiremo la visione millenaria orientale.
Sarà un lungo lavoro di consapevolezza e di accettazione, un passo fondamentale per il ricercatore che vuole seriamente lavorare su se stesso.
Siamo impauriti dalla morte perché non la osserviamo veramente per quello che è e significa; questo seminario può essere il primo passo per accettare questo evento culminante della vita.

Miti e simboli del viaggio interiore 🗓

TREVISO
domenica 16 luglio, 9.30/16.00
Info: 3472620226

“Che tutte le tue forze possano sostenerti durante i pericoli che incontrerai lungo il tuo viaggio, che tu non abbia mai a soffrire per la mancanza di cibo e di acqua, che nessuna ferita possa scalfire il tuo corpo, che tu possa sempre ricordare ciò che attraversi e da dove provieni.”   (Antico scrittore anonimo)

Che questo antico augurio di buon viaggio sia a monito anche di chi sta intraprendendo questo seminario, ove si raccoglieranno memorie e simboli per renderci forti e un poco meno vulnerabili.

Il viaggio interiore è inevitabilmente anche quello esteriore, il viaggio della propria vita o meglio i tanti viaggi all’interno della stessa vita: una cosa non si può separare dall’altra.

Il viaggiatore saggio impara a far tesoro della propria esperienza, a metterla a frutto e a migliorarsi continuamente. Egli non dimentica, ma allo stesso tempo impara a viaggiare leggero, senza inutili fardelli.

Sarà un viaggio dentro se stessi alla riscoperta dei miti e dei simboli della nostra storia, un percorso culturale, filosofico e pratico con la regia di Sauro Tronconi.

Estasi e stati di coscienza elevata 🗓

Nuovo Percorso del Metodo wholesale jerseys Self con SAURO TRONCONI:

Il silenzio della spiritualità

sesta serata
lunedì 24 luglio 2017, dalle 20.30 alle 22.30

“Estasi e stati di coscienza elevata”

L’estasi appartiene alla spontaneità e lo vediamo nei bimbi a cui basta un nonnulla per sentire gioia ed ogni loro istinto diviene positivo e costruttivo. Se abbiamo il coraggio di sentire noi stessi, nel presente, l’estasi del vivere comincia a rifiorire in noi, poiché la vita di per sé è estasi, mentre noi la copriamo sotto rigide regole comportamentali, sotto idee pesanti ed automatiche.
Recuperare la consapevolezza dell’istante, liberandoci dai rimpianti del passato e dalle aspettative per il futuro, ritrovare in se stessi e non fuori di sé, come disperatamente fanno i più, è riappropriarci di quella freschezza che poi nel quotidiano cambia davvero la vita.
Cambia la vita, perché ci ricollega alla fonte primaria dell’esistenza, che possiamo trovare solo in noi conducendoci, semplicemente all’estasi del vivere.

Centro Espande Coast: QuieOra Imola
Tel. 0542.683774

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi